GLI INGEGNERI MECCANICI ITALIANI SONO I MIGLIORI AL MONDO?

ing1

Boia che domanda, interessante. Sono anche i più pagati?

 

PRIMA RIFLESSIONE: la miglior risposta

“Ho lavorato per periodi più o meno lunghi all’estero, ho conosciuto ingegneri americani (in realtà cinesi/indiani… gli americani non fanno più gli ingegneri, si guadagna meglio a fare gli avvocati!), tedeschi e francesi. Naturalmente sono ingegnere anche io, e italiano 🙂 quindi di parte!

La domanda è molto difficile, credo si possa dire che ogni popolo ha i suoi punti di forza.

Per gli italiani, il punto di forza è la creatività (quasi un luogo comune, ma è vero), il saper fare pensiero trasversale, il sapersi adattare.

Gli ingegneri tedeschi che ho conosciuto io, se non sono Doktor, sono ad un livello di competenza minore del nostro laureato (quinquennale). Però quando si tratta di organizzazione bisogna lasciarli stare.

Infine gli americani sono bravissimi a creare grandi organismi dove gli individui … sono intercambiabili! E’ brutto ma è così: grazie a tante tante normative, che vengono anche seguite, il lavoro è incanalato e guidato al punto che il contributo individuale, se commisurato alle nostre italiche abitudini, può essere molto limitato.

I francesi sono anche molto bravi, il solo problema è che ogni volta devono sempre fare tutto “in casa”, non si adeguano volentieri a standard più o meno di fatto. Però questo è anche un punto di forza, perché si creano sempre gli strumenti “come servono a loro”.
Questa è la mia personale esperienza che deriva essenzialmente dal mondo automotive/energia.”

Claudio P.

Bella Claudio, SONO D’ACCORDO al 100%

La mia personale esperienza con gli Americani è perfettamente allineata alla tua.

I ragazzoni sono BRAVISSIMI, però come dici tu C’E’ UN PROBLEMA!

Continua a Leggere >