LA MILD-HYBRID: UN GENERE CHE TIRA!

 

Le auto ibride vincono, ma convincono?

Ecco una panoramica delle principali tecnologie, alcune caratterizzate da nomi che si prestano alle più eccentriche battute di spirito.

 

1.   Auto ibride: crescono le vendite in Italia

 

L’auto ibrida è la prima auto a doppia alimentazione nella storia: benzina ed elettricità. L’installazione di un motore elettrico accanto al tradizionale motore termico è la nuova tecnologia che permette di ridurre i consumi e le emissioni.

Cresce la richiesta di auto ibride in Italia. Gli acquisti hanno raggiunto ormai quasi il 4% del mercato (+ 20% nel 2017), una quota impensabile fino a qualche anno fa. Questo risultato è stato raggiunto grazie alla grande varietà di nuovi modelli presentati ultimamente.

 

Toyota è la marca numero uno nel settore delle auto ibride, partendo dai modelli economici come la Yaris, Auris e Prius, fino al marchio di lusso Lexus.

 

Come riporta ANSA:

“Per la Casa Toyota, che ha consegnato 490.934 veicoli, un contributo importante a questo exploit ”green” è arrivato dal lancio del Suv C-HR, con l’80% delle preferenze per l’ibrido: 52.368 targhe sulle totali 68.729. Da annotare anche la crescita del 7% delle Yaris ibride, arrivate a 47.544 unità su 108.658 e il +75% del Rav4 Hybrid, con 29.899 su 58.111. Bene anche i riscontri dell’Auris Hybrid: 43.114 su 66.994 complessive. Tra i modelli a marchio Lexus la palma di ibrida più venduta va al Suv NX con 9.860 pezzi su 13.387, davanti al maxi Suv RX, con 4.040 su 8.856.″.

 

Le nuove tecnologie degli ultimi mesi hanno portato alla nascita di tantissime varietà di auto ibrida:

Continua a Leggere >

COSA SIGNIFICA LAVORARE?

 

Oggi vi voglio parlare…

di passione per il proprio lavoro,

 

del sogno di diventare progettista meccanico, di cosa significa lavorare per una società in outsourcing. Per fare questo vi giro quello che mi ha scritto uno dei nostri ragazzi, Alessandro che è in People Design da alcuni anni.

 

Parlare di People Design è complesso.

 

E’ complicato perché, nell’ossatura strutturale dell’intera azienda, convivono numerose contraddizioni. Di solito si tende a dare alla parola “contraddizione” un’accezione negativa, ma non è questo il caso. Io preferisco associarla a concetti di poliedricità, di diversità, di anomalia.

D’inattesa ma positiva imprevedibilità.

 

Sono entrato a far parte della “FAMIGLIA “di People Design nel maggio del 2016. Una telefonata, poche parole: ci piaci, ti vogliamo. L’errore che si potrebbe fare è quello di pensare che i nomi altisonanti per cui People lavora (aziende produttrici di automobili da competizione note in tutto il mondo) abbiano agito da TRAPPOLA , per me e per altri giovani ingegneri rampanti e vogliosi di carriera, ma questa è la prima delle anomalie.

 

IN REALTA’…

 

Continua a Leggere >

10 FINESTRE SUL FUTURO: FORSE NON TUTTI SANNO CHE…

 

Cari ragazzi,
sapete oramai come mi piaccia particolarmente leggere e scrivere di quelle che saranno le tendenze del futuro.
Poi… guarda caso ci occupiamo anche di ingegneria. 🙂

Cosa succederà fra 20 anni :))))

 

Cari INGEGNERI!!! Altro che disgrazie.

 

Information technology

Grazie alle tecnologie per l’info-mobilità nei prossimi anni i veicoli potranno comunicare tra di loro e con i centri di coordinamento del traffico. La cooperazione dei servizi a bordo darà la possibilità di ottimizzare i flussi di traffico suggerendo al guidatore percorsi diversi e intelligenti per raggiungere una medesima destinazione.

 

INGEGNERI…

 

Nel medio-lungo periodo, grazie a sensori potenziati con Micro Electro-Mechanical System e nanotecnologie, i pneumatici interagiranno con la strada e con il veicolo segnalando situazioni di guida ottimali o pericolose, i cruscotti di guida ed i parabrezza saranno vere e proprie interfacce amichevoli che permetteranno la visione notturna o nella nebbia.

 

INGEGNERI, INGEGNERI…

 

Continua a Leggere >