Pietro Pometti

pietro

Ciao sono Pietro Pometti,

Amministratore Delegato di People Design Srl, azienda di progettazione meccanica, specializzata in attività di sviluppo progetti in co-design con i nostri clienti

L’azienda nasce nel 2008 da una domanda latente dei nostri clienti che avevano difficoltà e perdita di efficenza di gestire attività di outsourcing da remoto.

Prima Però Voglio Raccontarti Una Cosa…

Otto anni fa ho lasciato il mio lavoro da dipendente e messo 10.000€ dei miei ultimi risparmi in una cassa comune assieme ai miei soci Denis e Francesco, con i quali avevo lavorato assieme per anni in PTC, una multinazionale americana leader nella commercializzazione di software per la progettazione meccanica.

Tutti e tre avevamo un SOGNO!

L’ idea che avevamo era quella di portare i servizi di ingegneria a casa dei clienti.

Volevamo creare un servizio comodo, efficace, che eliminasse tutte le fasi di coordinamento e incomprensione tipiche dell’ingegneria in outsourcing.

Dopo 3 mesi avevo creato il primo Power Point, dopo 1 anno il primo sito internet e poi lo abbiamo rifatto 4 volte da allora!

Desideravamo distinguerci e creare un modello di business unico, studiato e progettato ad hoc, con un servizio di recruiting mai visto nel nostro settore e un area di sviluppo e formazione dei giovani ingegneri in house: chiamato fino ad oggi People Lab.

Non sapevamo quello che sarebbe successo da lì ad un anno:

  • la crisi economica globale

  • la carenza di nuovi progetti

  • l’incertezza che colpiva anche le aziende leader di settore

  • la paura di fare investimenti

Insomma le attività andavano a singhiozzo e avevamo un volume di ordini con visibilità a 2 mesi.

Un disastro!

L’azienda contava già 15 persone, dimostravamo di avere già un buon interesse da parte dei clienti, ma dovevamo far fronte a costi fissi piuttosto alti per una start up.

Inoltre, ci pagavano in ritardo, si verificavano i primi insoluti ed eravamo in seria difficoltà, poi …

Abbiamo cercato di resistere continuando a migliorare il nostro modello di business e ad investire nelle aree strategiche dell’azienda:

  • il recruiting

  • la formazione delle risorse e delle vendite

Il fatturato ha iniziato finalmente a crescere ed i clienti a pagare, mentre alcuni li abbiamo dovuti perdere.

In quel periodo si stava verificando una selezione naturale: molte aziende hanno chiuso e tante altre hanno ripreso ad investire.

Nel 2013 People Design aveva 70 dipendenti ed un fatturato di 2,5 ML di euro.

Per differenziarci abbiamo inserito un nuovo tassello nel nostro modello di business: il Master in Ingegneria del veicolo – ora siamo alla 4 edizione.

Nel 2015 fatturiamo oltre 5 ML di euro, abbiamo 140 dipendenti e manteniamo un tasso di crescita del 20% annuo.

Possiamo vantarci di lavorare con aziende leader internazionali come Ferrari, Maserati, Ducati Aprilia, IMA, GD, COMECER, CAVANNA, ecc….

Stiamo continuando a testare nuove soluzioni, a sforzarci di capire come migliorare l’organizzazione, aumentare l’efficacia delle nostre azioni e la qualità dei nostri servizi, provando ad anticipare la domanda dei nostri clienti.

Oggi siamo proiettati verso due grandi obiettivi:

  • raggiungere i 200 dipendenti

  • un fatturato di 8 ML €

PERO’ PER RAGGIUNGERE QUESTI OBIETTIVI AVEVAMO BISOGNO DI FARE QUALCOSA DI DIVERSO

Un giorno durante un corso di Marketing mi sono trovato a tavola con un gruppo di perfetti sconosciuti:

Un barbuto, Un pelato e un fighetto =)))

Dopo i primi commenti sulla dieta mediterranea, ci siamo guardati in faccia e ad ognuno di questi ho chiesto:

“Ma che cosa fate per vivere?”

Salta su il pelato e dice: “Io produco impianti robotizzati e fino ad un anno avevo un portafoglio ordini discreto.

Oggi grazie al fighetto qui al tavolo, il mio portafoglio ordini è esaurito e mi copre fino a fine 2017”.

“Ah” rispondo io.

Guardando il barbuto, invece, gli chiesi:

“Tu oltre ad alzarti tutte le mattine alle 6 per andare a correre, cosa fai nella vita?”

Lui mi rispose ridendo: “La settimana scorsa ero a Chicago a stringere la mano a Renzi e consegnarli il mio libro”

“Ah fai lo scrittore?”

“No” risponde lui.

“Progetto e costruisco macchine utensili e fino a due anni fa ero uno fra i tanti che non sapeva come riempire il portafoglio ordini.”

Tolto il fighetto: “Quindi qua in mezzo l’unico con dei problemi sono io?”

Adesso sale in cattedra il fighetto che mi chiese: “Scusa, ma quali sono i tuoi problemi?”

Al che io risposi che la mia azienda si occupava di progettare le macchine del pelato e del barbuto e che avevamo talmente tante richieste, che non sapevamo dove andare a prendere gli ingegneri specializzati, in grado di soddisfarle.

Da qui, in tutta onestà ho preso coscienza del fatto che ci poteva essere una soluzione.

Il fighetto non era solo un fighetto ma bensì, si è rivelato l’interlocutore ideale per analizzare il nostro problema e scoprire che nel mercato mancava una categoria di riferimento per gli ingegneri.

Ossia una realtà che si preoccupasse non solo di assumere persone ma di capire come aiutarle a trovare sé stessi, ad identificare con chiarezza le proprie ambizioni ed assicurarsi una professionalità di alto livello.

Questo per consentirgli nell’arco di 4 anni di diventare un PROFESSIONISTA in grado di decidere in autonomia del loro futuro.

Ecco perché è nato INGEUP il Percorso Lavorativo per Ingegneri Meccanici

Se Sei un Ingegnere Meccanico che ha l’Ambizione di Realizzare i Propri Sogni e ha Voglia di Costruirsi in 4 anni un Profilo Molto Più Appetibile e Funzionale al Mercato delle Migliori Aziende Manifatturiere Nazionali ed Internazionali…

Allora… La Garanzia che ti do dall’invio del Tuo Cv è:

1. Risposta Certa in 10 Giorni

2. Assunzione in 20 Giorni

3. Operativo su Progetti in 30 Giorni

>> CLICCA SUBITO QUI PER INVIARE IL TUO CV

Pietro Pometti
Responsabile del Percorso Ingeup per Ingegneri Meccanici